Lo Staff

 

Laura Marchesi, fondatrice e direttore artistico.

Non so da dove iniziare.. Tutti potrebbero pensare: “la solita bambina che da grande voleva fare la ballerina..”
La mia passione e’ nata per caso, un giorno, a teatro guardando uno spettacolo! Ho iniziato a girare su me stessa nel corridoio del teatro.
Poi non ricordo chi, ma qualcuno mi ha riportato al mio posto.
Da quel giorno, ogni volta che ne avevo l’occasione, spostavo tutto quello che c’era in camera dei miei genitori e iniziavo a ballare davanti lo specchio con la musica a tutto volume per non sentire le urla di mia mamma.. Giravo, alzavo la gamba e mi sentivo libera di fare qualsiasi movimento senza sapere che nome avesse quel movimento e senza sapere che un domani avrei insegnato ad altri quegli stessi movimenti!

Tutto questo prosegui’ fino a 17anni, fino a quando un giorno, aprendo l’elenco telefonico, per caso sono stata attirata dal nome di una scuola di danza a Milano.

Da quel giorno la mia vita e quella dei miei genitori viene stravolta: corsi di danza, tutti! Dal classico al moderno. Dal flamenco al jazz e all’hip hop!
I miei insegnanti mi propogono di frequentare la scuola professionale italiana danza, meglio conosciuta come SPID! Frequentare quella scuola e’ stata la conquista piu’ difficile. Molte persone non credevano nelle mie capacita’, ma alla fine ho dimostrato che fare la ballerina e insegnare era l’unica cosa che  mi redeva felice e che lo fa tuttora!
Sono stati 4 anni duri: urla, i piedi sotto stress, contratture, distorsioni ed esami.
In molte occasioni avrei voluto mandare tutto all’aria ma alla fine non riuscivo a lasciar pedere! Sentivo di dover andare avanti perche’ io volevo imparare e migliorare e perche’ un giorno avrei creato una scuola tutta mia!

Nel 2004 mi sono diplomata allo SPID di Milano e ho iniziato ad insegnare e non solo. L’importante era trasmettere agli altri questa mia grande passione per la danza insegnado tutto quello che i miei maestri mi avevano trasmesso!

E cosi dopo anni d’insegnamento in diverse scuole e palestre ho deciso che era arrivato il momento di aprire la mia scuola.

La mia vita nel frattempo si e’ arricchita! Vivo insieme a Domenico che ha partecipato (e continua a farlo!) a tutti i miei sviluppi sia nel lavoro sia nella ricerca dello spazio dove dovevamo creare la scuola. Spazio che sembrava non arrivare mai.. Quanti ne abbiamo visti.. Nessuno andava mai bene! Scoraggiati, quasi pronti per mollare tutto.

Finche un giorno, per caso, una delle mie allieve, Annalisa, decide di darmi una mano.. In che modo? Vuole diventare socia del mio progetto! Non ci potevo credere, ma in breve tempo e’ diventata la realta’!

E da quel momento tutto ha preso il verso giusto, abbiamo trovato lo spazio, messo insieme le idee e in poco tempo e tante peripezie e’ nata la Fundance Academy!!! Domenico ed io siamo soci del sogno che per anni ha accompagnato i miei pensieri e la mia vita!
Non potro’ mai smettere di ringraziare tutti gli insegnanti che mi hanno permesso di essere cio’ che sono oggi..
Un grazie di cuore soprattutto a Dmitri Chabardin e Paola Colombo.

Annalisa Vagliasindi

Ho iniziato a ballare da bambina; quando sono cresciuta, altri hanno scelto per me la strada da percorrere; la danza però è sempre rimasta nel mio cuore, una piccola grande parte di ciò che avrei voluto essere o che forse sono stata in un’ altra vita.
Ho incontrato Laura un anno fa alla Get Fit di via Ravizza. il suo corso era duro e difficile, ma il nostro piccolo gruppo di “dilettanti allo sbaraglio” non si è scoraggiato .
Il suo modo di insegnare, e di trasmettere la danza, il suo entusiasmo, la sua capacità di coinvolgere, di far sprigionare da ognuna di noi un’ insospettabile, pura energia mi hanno trascinata nel suo sogno: aprire una scuola di danza , anzi una vera Accademia.
E’ capitato tutto per caso e grazie a un pizzico di follia contagiosa .
Un giorno sconfortata per le innumerevoli difficoltà dell’impresa, lei sembrava voler lasciare perdere tutto e rinunciare. Fu allora che le dissi “mai rinunciare a un sogno; se vuoi ti aiuto io”.
E fu allora che guardandoci negli occhi per un intenso e interminabile istante, tutte e due un pò incredule ( io per quello che avevo detto, lei per quello che aveva sentito da me..) decidemmo che sarebbe stato possibile perchè lo volevamo davvero.
Ora sono felice di aver contribuito alla realizzazione del progetto Fundance Academy e di condividere con lei e con il suo compagno Domenico felicità e ansie di questa avventura.
Ogni giorno è una piccola sfida, ma la nostra passione quasi sempre vince.
Anche io ballo alla Fundance con Laura e il nostro gruppo di “dilettanti allo sbaraglio” che però, ora, non è poi così male: noi continuiamo a crederci.

E voi?

Lascia un commento

*
Per evitare lo Spam, ti chiediamo di scrivere nella casella il risultato dell'operazione. Se non viene visualizzata l'operazione, clicca sull'immagine per sentirne il suono.
Click to hear an audio file of the anti-spam equation